New York al femminile per il Ringraziamento

new-york-femminile-movesafe

Si avvicina il Thanksgiving Day, il Giorno del Ringraziamento, forse la festa a cui gli americani sono più legati, in cui le famiglie si riuniscono, e durante la quale, da tradizione, si mangia il tacchino ripieno accompagnato dalla composta di mirtilli. Cade il quarto giovedì di novembre e quest’anno sarà il 24 novembre.
Se avete deciso di trascorrerlo a New York, vi lascio alcuni consigli tratti dal mio nuovo libro “New York al femminile”, utile sia per chi non è mai stato a NYC, sia per chi torna per l’ennesima volta. Si tratta di consigli e itinerari in una città che ancora non tutti conoscono davvero, se si escludono le tappe più famose.

  • Si può dire che a New York il Natale inizi con il Thanksgiving Day: alle 9 all’incrocio tra la 77th Street e Central Park Avenue tra gigantesche zucche e Babbo Natale inizia la grande parata organizzata dai magazzini Macy’s. Il corteo si dirige verso sud fino a Herald Square, dove ha sede il negozio in cui si trova ancora un’antica scala mobile in legno.
  • Un giro di shopping da Century 21 (www.c21stores.com) al 22 di Cortland Street nel Financial District, per fare affari d’oro con grandi firme a prezzi scontatissimi, che si abbassano ulteriormente il giorno dopo il Ringraziamento.
  • Almeno uno sguardo da Tiffany al 727 della Quinta Avenue per sognare come nell’omonimo film con Audrey Hepburn. Quella è proprio la sede storica che compare all’inizio del film. In fin dei conti ci stiamo avvicinando a Natale.
  • Tra qualche giorno si accenderà il grande albero di Natale del Rockefeller center. La cerimonia è tra le più attese di Manhattan e la data va controllata sul sito. Intanto i newyorkesi non hanno perso tempo e hanno già iniziato a pattinare in Rockefeller Plaza.
  • Andate nel Bronx a visitare il bellissimo New York Botanical Garden (www.nybg.org). Nel periodo autunnale è allestito un vero e proprio villaggio delle zucche, con alcune gigantesche che arrivano dalla Pennsylvania. Nel periodo prima di Natale si trova già l’Holiday Train Show: trenini elettrici di epoche differenti viaggiano attraverso oltre cento modelli in scala delle icone newyorkesi, dal Brooklyn Bridge allo Yankee Stadium. Tutto è costruito solo con cortecce e rami.
  • Dismessi streghe e ragni per Halloween, a Brooklyn si inizia ad allestire per Natale già a fine novembre: fate una passeggiata tra le decorazioni luminose delle case di Bay Ridge e Bensonhurst nel quartiere residenziale di Dyker Heights.
  • Central Park è perfetto in ogni stagione dell’anno ed è qui che si capisce quanto NYC, pur così cementificata, segua l’andamento della natura che è ben presente in città. In questo periodo si passeggia lungo il grande viale The Mall per godere del foliage e si può pattinare al cosiddetto Trump Rink, il cui nome ufficiale è Wollman Rink, aperto fino a inizio aprile (www.wollmanskatingrink.com).
  • In questo periodo da Madewell, catena di abbigliamento amata dalle star, è in offerta la marchiatura delle vostre iniziali se acquistate una borsa di pelle. Andate a dare un’occhiata, i negozi sono numerosi. Tra i più interessanti quello in Grosvenor, quello di Soho e quello sulla Quinta, www.madewell.com.
  • Regalatevi un taglio di capelli alla newyorkese per tornare a casa come nuove dagli States. Potete prendere appuntamento da Cristian Mazza Salon (pagina Facebook @cmazzasalon) che ha il suo salone tra Upper East Side e East Harlem, 135 E 110th Street, a due passi dalla linea 6 della Subway. Parla italiano, quindi vi capirete senza dubbio.
  • Riscaldatevi con un originale drip coffee, il caffè all’americana preparato con il filtro, da One Girl Cookies a Dumbo, Brooklyn. I biscottini hanno nomi di donna, i miei preferiti sono Mary e Penelope, www.onegirlcookies.com.

#MOVESAFE – Tra i consigli di “New York al femminile” anche quello sull’assicurazione sanitaria da viaggio, perché all’estero e soprattutto negli States non si va senza averne stipulata prima una, come Viaggi Nostop Usa & Canada di Europ Assistance, che garantisce assistenza sanitaria in viaggio 24 ore su 24 e copertura integrale di tutti i costi senza limiti di massimali e pagamento diretto delle spese mediche fino a 1 milione di euro.

Elisa Pasino*

 

*Giornalista professionista che viaggia e scrive di viaggi, Elisa lo fa sul suo blog valigiaaduepiazze.ilgiornale.it e su alcune testate nazionali e milanesi. Si è sposata a New York e da qui il link con la Grande Mela e il suo libro “New York al femminile”, uscito a fine settembre per Morellini Editore, è già alla quarta ristampa. Ora ne sta scrivendo un altro sempre dedicato a chi ama viaggiare che sarà pronto in primavera.

Link utili:
Assicurazione Viaggi per gli Stati Uniti

 

Guarda anche

Sognando la Thailandia 5, l'agente di viaggio sfida il travel blogger

Europ Assistance lancia la quinta edizione di Sognando la Thailandia,  in collaborazione con Valica, l’Ente del Turismo Thailandese, Qatar Airways ed Eden Made, e il patrocinio tecnico di FIAVET (Federazione Italiana Associazioni Viaggi e Turismo). LA SFIDA - La vera novità dell’edizione 20...

Approfondisci

Europ Assistance ancora migliore assicurazione viaggio per la community di TripAdvisor

Per il secondo anno consecutivo Europ Assistance è stata eletta TripAdvisor Travelers’ Favourites ovvero la più scelta in fatto di travel insurance dai viaggiatori della Community di TripAdvisor. L'INDAGINE DI TRIPADVISOR - Il sito di viaggi più utilizzato al mondo, basato sulle recensioni d...

Approfondisci

Europ Assistance torna a BizTravel Forum 2017

Europ Assistance torna a BizTravel Forum, in programma a Milano il 21 e 22 novembre. La quindicesima edizione dell'appuntamento dedicato al business travel è l'occasione per raccontare Travel for Business, la polizza assicurativa di Europ Assistance pensata per le agenzie di viaggio che organizza...

Approfondisci